Sii serio, è ridicolo

Sto scrivendo questo post da Orlando (FL) e ho da poco finito un corso di marketing davvero eccezionale.

C’era gente che arrivava da mezzo mondo, di tutte le razze ed età.
Io pensavo di essere tra i più distanti, poi ho visto un ragazzo dal Ghana, una ragazza dall’Australia e una dalla Nigeria.
Awesome, fantastico.

L’aspetto curioso è che quando mi chiedevano i colleghi di cosa mi occupo, dicevo
“aiuto professionisti ed imprenditori a migliorare la loro gestione del tempo…”

Al che mi interrompevano e, con un grande sorriso mi guardavano fisso negli occhi, e poi dicevano:

Come on. You must be joking (stai scherzando).
Un italiano non può insegnare queste cose.
L’Italia è famosa per il cibo, i vestiti, le auto sportive.
Non di certo per la precisione e l’organizzazione.

 

In effetti, fossi stato svizzero o tedesco le cose potevano essere decisamente più favorevoli…

svizzera

Ascolta però come li ho letteralmente messi a sedere,
con la mascella spalancata e la testa che annuiva senza sosta.

Come dico nella prefazione del libro, se nasci con dei talenti, non è detto che tu sia in grado di trasferire agli altri le tue super-capacità.

Così come, se nasci in Svizzera o in Germania, dove tutto è già strutturalmente così ordinato e preciso, non hai bisogno di sviluppare queste doti: ti arrivano in dono dalla società.

In Italia, invece, patria della creatività, dell’improvvisazione e della mancanza di regole, chi meglio di noi ha bisogno di ordine e rigore?

E, quindi, chi meglio di un italiano, abituato a confrontarsi con professionisti ed imprenditori tutt’altro che svizzeri nella gestione della loro azienda, può sviluppare l’esperienza necessaria in tema di gestione del tempo.

Mettila in quest’altro modo, se ti va.
Per insegnare a qualcuno devi prima fare pratica.

Come puoi fare pratica in un paese dove non ci sono studenti, perché ne sanno già (inconsciamente però) più del professore?
E’ impossibile.

A questo punto gli Yankee erano astonished, ammutoliti.
E mi dicevano “Davide, that’s great – non ci avevo mai pensato a vederla in questo modo”.

Ecco perché, se ancora non lo hai fatto, devi iniziare subito a leggere
“I segreti militari per gestire il tuo tempo come un sergente istruttore”.

E’ un libro concreto, crudo, basato su fatti e non per sentito dire.

Per esempio, nel capitolo 2 riporto parola-per-parola uno degli esercizi svolti in aula durante il corso (da cui poi ho tratto il libro).

Persone reali, dunque, con problemi reali e racconti assolutamente reali.

Corri a leggerlo, troverai tonnellate di informazioni preziose anche per te.

Dacci dentro, avrai successo.

Davide

P.S. Ti ricordo, se ancora non l’hai fatto di lasciare la tua testimonianza su Amazon prima che avvenga l’estrazione della SmartBox.
Ti restano solo pochi giorni.

LEGGI ANCHE  Come trasformare il tuo Libro in un Implacabile Venditore (a costo zero)

Post Consigliati

La Riserva dal nome Ridicolo che vinse l’Oro alle ... Della mia prima esperienza negli Stati Uniti mi ricorderò certamente I pickup enormi ed onnipresenti da 6000cc di cilindrata I wc senza lo scopino che restano incredibilmente puliti Le donne p...
Superi anche tu il Test della Brugola? Il 15 febbraio 2015 se ne andava Giannantonio Brugola, padre ed inventore della mitica chiave a brugola. 62 milioni di euro di fatturato prima della crisi, per produrre chiavi e bulloni A BRUGO...
Nooo, mi si è stortato… Un dramma. Una tragedia. Una sventura. Come solo le mamme più amorevoli e premurose riescono ad immaginarselo. Anche se non è nulla… per i papà 🙂 Il grido di mia moglie Manuela nooo, si è ...

Un commento su “Sii serio, è ridicolo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *