5 Errori da evitare per Vendere su Kindle

migliori suggerimenti per vendere più libri su kindle

Se hai scritto un libro o un ebook, non c’è nulla di più frustrante che pensare di aver fatto un ottimo lavoro e vedere il tuo libro su Amazon completamente bloccato nelle vendite, specie sul Kindle Store. Viene davvero da piangere.

Le ragioni di questo insuccesso possono essere infinite.

Molte non dipendono nemmeno da te.

Altre sì. Al 100%.

Per questo ho voluto raccogliere in questo post i 5 principali errori che non devi commettere se devi ancora pubblicare il tuo libro su Amazon (Kindle o no poco cambia).

Se hai già in vendita uno o più titoli che però non stanno vendendo come speri, presta particolare attenzione a questi errori perché ti basterà davvero fare delle minime correzioni per veder schizzare il numero di copie vendute, soprattutto sul Kindle Store.

Lo so, sembra incredibile, ma ti assicuro che tanti autori inesperti (che non hanno né partecipato al webinar gratuito con Emanuele Properzi, né tanto meno hanno seguito i consigli che lui dispensa a piene mani in “Le tue prime 1000 copie“) si perdono in un bicchier d’acqua quando si tratta di mettere in bella luce il proprio libro su Amazon.

Ora però veniamo agli errori da evitare quando pubblichi il tuo libro su Amazon Kindle e, in generale, su portali che concettualmente funzionano in modo simile.

Errore #1 – Hai scelto la NICCHIA sbagliata

Fermati. Non sto dicendo che il tuo libro faccia schifo.

Semplicemente potevi (e dovevi) fare una indagine di mercato più approfondita prima di pubblicare il tuo libro.

E’ quindi probabile che tu abbia inserito nelle impostazioni una categoria sbagliata, delle keyword poco cercate o una vera e propria nicchia in cui non c’è trippa per gatti.

Ci sono infatti categorie più o meno competitive e con ricerche frequenti.

Lo stesso si può dire per le parole chiave, che funzionano un po’ come con Google.

Per questo, senza volerti fare un corso accelerato sulla selezione delle keyword migliori (ce ne sono a tonnellate su YouTube ed anche Emanuele spiega molto bene come farlo in modo rapido ed efficace), devi risponderti a queste domande:

  1. Ci sono abbastanza persone che cercano una keyword su Amazon Kindle?
  2. Queste persone sono disposte a pagare per i libri che trovano in classifica oppure no?
  3. Quanto è competitiva questa nicchia?
  4. Cosa posso fare di diverso per battere almeno uno dei miei concorrenti?

Una soluzione al problema 4 la puoi trovare continuando a leggere questo articolo: ti basterà infatti togliere di mezzo gli altri errori che hai seminato ovunque nella tua presentazione del libro su Amazon e vedrai che la tua classifica aumenterà di certo, perché più vendite su kindle = classifica migliore.

C’è poi un piccolo software che risolve, quasi magicamente, in un colpo solo, i primi 3 problemi.
L’ho scoperto di recente e permette con un semplicissimo click di fare un’analisi spettacolare della concorrenza per una singola parola chiave. Indicandoti in particolare (v. immagine) della TOP 20:

  • posizione in classifica
  • prezzo e numero di vendite stimate
  • valore medio mensile della nicchia
  • numero di pagine dei libri
  • quante recensioni hanno ricevuto
  • competizione e popolarità

analizzare concorrenza su kindle e amazon

Clicca qui per scaricare il software KindleSPY (in inglese): costa pochi euro ma ti fa risparmiare una vagonata di ore buttate al vento.

Errore #2 – Hai delle RECENSIONI scarse

Se non l’hai ancora capito, lascia che ti spieghi come funzionerà da qui in avanti il mondo delle “classifiche online”, dove Amazon, Google, Facebook, Tripadvisor… stanno uno dopo l’altro arrivando a sostenere gli stessi meccanismi.

In pratica esistono ormai delle regole universali (che sarebbero anche di buon senso) che permettono di premiare chi vale e punire chi fa il furbo o produce materiale di scarsa qualità.

Eccone alcune:

  • quello che racconti tu di te stesso conta, ma sempre di meno
  • quello che dice di te un altro, vale di più
  • quello che testimonia un cliente (che ha pagato) sul tuo conto, vale ancora di più
  • se ci sono tante persone che dicono “sì, lui ha ragione”, fanno punteggio
  • se arrivano 100 voti “dubbi” e poi più nessuno, puzzano
LEGGI ANCHE  Come lasciare una recensione del libro su Amazon

Mi sembra davvero assurdo che nel 2015 dobbiamo scrivere queste cose.

Tuttavia, dato che le classifiche contano molto perché portano soldi, è importante che tu capisca che avere tante recensioni di buona qualità su Amazon Kindle è vitale per spingere su il tuo punteggio.

Nei dettagli, per me recensioni di buona qualità significano:

  • 4/5 stelle
  • cliente che ha pagato (acquisto verificato lo chiama Amazon)
  • testo della recensione di valore, che aggiunge contenuto reale… scrivere “bel libro, lo consiglio” è come scrivere nulla, ok?

come aumentare recensioni amazon kindle

Come vedi il punteggio medio delle recensioni del “Sergente Istruttore” è un lusinghiero 4,5.

scrivere recensioni di qualità su amazon

E anche i singoli commenti sono tutt’altro che banali ma denotano che davvero chi li ha lasciati su Amazon Kindle si è preso la briga di leggere il tuo libro e pensare a qualcosa di originale e di valore.

Ci sono sicuramente tanti modi legali per spingere la gente a recensire il tuo ebook, mentre ti avviso che PAGARE i commenti (anche tramite molti servizi online) è una pratica vietata da Amazon.

Se ti beccano rischi che cancellino il tuo libro o chiudano il tuo account.
Non ne vale proprio la pena.

Piuttosto segui i consigli di Emanuele in Self-Publishing vincente e vedrai che le recensioni positive (se hai scritto un buon libro) arriveranno rapidamente: tante e buone.

Errore #3 – Hai dei VOTI scarsi

Strettamente correlato alla mancanza di recensioni (o al punteggio basso) è il meccanismo di voto.

Concettualmente non fa una piega ed ha, anzi, molto senso.

Infatti, quando vuoi acquistare un libro su Kindle cosa fai?

  • fai una ricerca
  • guardi le copertine e leggi i titoli
  • controlli chi ha tante recensioni e un punteggio almeno 3+
  • leggi le singole recensioni

Ok, sono sincero.

Non penso che tutti lo facciano sempre.

Io spesso no.

Tuttavia almeno un’occhiata al titolo della recensione la butto e, se interessante, leggo il commento.

Fatto questo posso decidere, un po’ come con i post di Facebook o un video di YouTube, di esprimere il mio “mi piace” o “non mi piace”.

In questo modo, come accennato sopra, l’algoritmo che determina la posizione in classifica su Amazon aumenterà o diminuirà il punteggio del mio libro a seconda di quante persone:

  • danno un “mi piace” a un voto positivo
  • dicono “non mi piace” a uno negativo
  • e le altre possibili combinazioni

Il tuo compito, quando vuoi vendere più copie del tuo libro, sarà quello di incoraggiare non solo le recensioni al tuo libro, ma anche le votazioni alle recensioni.

Tieni presente che, per ciascun libro su Amazon o Kindle, in alto compare sempre la recensione migliore accanto a quella peggiore.

recensioni negative su amazon

Come vedi nemmeno il Sergente Istruttore è immune dalle critiche… ma fa parte del gioco.

Anzi, è normale che sia così. E ti dirò di più:

mettilo in conto fin da subito

altrimenti rischi di uscire pazzo quando i tuoi detrattori ti massacreranno senza pietà.

Errore #4 – Il tuo CONTENUTO fa schifo

Come racconto nel video in cima a questo post, scrivere un libro di ottima qualità e grande valore dovrebbe essere un punto fermo per tutti.

Ciò detto, chi è alle prime armi ed inesperto di scrittura e self-publishing, ha già molte cose a cui pensare e che rischiano di portarlo fuori strada, defocalizzandolo.

Per questo, a chiunque sia riuscito nell’intento di produrre il suo primo libro o ebook, ed è pure riuscito a pubblicarlo su Amazon o Kindle, va comunque il massimo rispetto.

Emanuele Properzi racconta che tra i sogni degli italiani ricorrenti (a parte alcuni che non posso scrivere qui) c’è quello di scrivere un libro.

Bada bene però che scrivere è diverso da pubblicare.

E’ un primo e inevitabile passo, ma solo il primo.

Il difficile, in molti casi, soprattutto se non vuoi farti seguire da nessuno, è arrivare a vedere il tuo libro su Amazon, Kindle o, peggio ancora, nelle librerie “tradizionali”.

Perché dunque, se il marketing e la promozione sono così importanti, il mio libro deve essere eccellente e non mediocre?

Perché il pubblico, ora come mai, tende a scartare i mediocri e premiare il top di livello, a prescindere dal prezzo.

LEGGI ANCHE  7 Regole pratiche per gestire le Distrazioni (quando lavori da casa)

E TU, come fai a capire se un libro di Amazon fa schifo oppure merita i suoi soldi?

Semplice. Guardi l’anteprima. Quel 10% circa di estratto che puoi sfogliare liberamente.

E prendi una decisione istantanea:

  • non mi convince -> lo lascio
  • mi piace -> lo prendo

Concentrati dunque al massimo per fare in modo che, almeno la prima parte del tuo libro (copertina + prefazione + introduzione + primi capitoli) sia davvero eccellente.

Potrai sempre, dopo aver letto i commenti dei tuoi lettori paganti, inviare una nuova versione aggiornata del tuo ebook su Kindle e migliorare la qualità del prodotto finale.

come creare ottima anteprima su amazon kindle

Errore #5 – La COPERTINA è banale

Vuoi la nuda e cruda verità?

Non ti piacerà (ma, dopotutto, già la conosci…)

Più del 90% dei libri vengono scelti esclusivamente guardando l’abbinata TITOLO + COPERTINA.

Quindi… di che stiamo parlando?

Tu, io, Emanuele… chiunque può scrivere un vero capolavoro. Ma la gran parte di pubblico (a meno di rare eccezioni) ci sceglierà in base a:

  • come siamo belli/interessanti
  • come siamo bravi a raccontarla in 2 parole

Pensa un po’: è quasi come con le ragazze, al lavoro, a scuola 😀

Ovvio che sto esagerando, ma i numeri sono molto vicini a quelli che ho scritto sopra. E, da buon ingegnere, ti ricordo che i numeri non mentono.

Inoltre, i soldi di un cliente con QI 150 sono uguali a quelli di uno con QI 70.

Amazon lo sa, i portali che vendono libri e ebook anche.

Forse sei solo tu a non volerti convincere della cosa

Ecco perché, se vuoi che davvero il tuo libro venda tanto e bene, soprattutto sul kindle store, devi puntare prima di ogni altra cosa su 2 cavalli vincenti:

  1. copertina
  2. titolo

OK. Ma come deve essere una copertina per risultare efficace e vendere da sola il mio libro?

Raccontarlo qui in due parole non è facile e rischierei di semplificare troppo.

Detto questo, visto che questo sito punta a farti raggiungere il risultato migliore nel minor tempo possibile, fai almeno in modo che:

  • non ci siano troppi colori
  • spicchi (si differenzi) rispetto alle altre affiancate
  • usi immagini belle ed accattivanti
  • colpisca l’emozione
  • sia chiara, semplice e facilmente leggibile

Creare le copertine di un libro è un’arte e chi lo fa bene è giusto che venga pagato bene. Perché dal suo lavoro dipende oltre il 50% delle vendite, soprattutto online, di un ebook.

Ho raccolto qui sotto alcune copertine (a sinistra) che mi piacciono ed altre (a destra) che non mi fanno impazzire per niente. TU che ne pensi?

distinguere copertina bella da brutta

Se vuoi davvero avere tra le mani un libro che spacca su Amazon Kindle…

Il mio consiglio finale per te è doppio:

  1. Impara da Emanuele come trovare la nicchia giusta e come creare titolo, parole chiave e marketing del tuo libro
  2. Corri da un bravo grafico, passagli le tue indicazioni, e commissiona una copertina da sballo.
    Venderà da sola come il miglior commerciale del mondo, in automatico, ogni giorno dell’anno MA senza costarti come un venditore di Kindle in carne ed ossa.

Ovviamente sto dando per scontate molte cose, soprattutto la parte di scrittura del tuo libro.

In questo caso però tu sei il vero esperto e spetta a te tirar fuori i migliori contenuti possibili.
E poi farli fruttare su Amazon, evitando questi 5 errori di pubblicazione e seguendo le migliori strategie editoriali e di marketing disponibili.

Ooops. Abbiamo un ospite inatteso

Mentre scrivevo questo post mi sono detto:

E se chiedessi al vero esperto in materia di aggiungere un paio di commenti ad hoc su come vendere di più sul kindle store (e su Amazon in generale)

Detto fatto.
Mail spedita, OK ricevuto, contenuto pronto. Mitico!

Ecco dunque il BONUS a cura di Emanuele Properzi sull’Errore N.1 delle Promozioni Librarie.
[sociallocker id=”1954″]
[/sociallocker]

Post Consigliati

Come fare il pieno di energia quando ti senti stan... Essere imprenditori è faticoso... o no? È giusto sentirsi esauriti alla fine della giornata... o no? Essere KO e svuotati già nel primo pomeriggio è normale... o no? Sono domande interessanti a...
Come scrivere 17 libri in pochi anni (facendoli di... "Questo è un folle". Ecco la prima cosa che mi sono detto quando ho saputo che Bonaventura Di Bello voleva scrivere 100 libri nell'arco dei prossimi anni. 10 anni, se non erro. Ora, non s...
Le migliori risorse per lavoratori a distanza Lavorare direttamente dal tavolo della tua cucina, senza mettere il naso fuori da casa: oggi una realtà per moltissime persone e tanti giovani professionisti. La comunità dei lavoratori a distanza,...

2 pensieri riguardo “5 Errori da evitare per Vendere su Kindle”

  1. “Clicca sul video qui sotto…” Non lo vedo!
    Credo che abbia ragione al 100%. Ma no so se continuerà cosi nel futuro o si sarà forma di dare priorità al contenuto e alla verità delle affermazione scientifiche per argomenti come salute, medicina naturale, psicologia e biologie?

    1. Resteranno due cose separate ma complementari:
      grandi contenuti hanno bisogno di un gran marketing o passerebbero inosservate (o quasi).

      Dedica sempre ALMENO il 30% del tuo tempo a fare pubblicità ai tuoi articoli, post, video, prodotti e servizi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *