Nooo, mi si è stortato…

non sovrastimare capacità nel gestire il tempoUn dramma.
Una tragedia.
Una sventura.

Come solo le mamme più amorevoli e premurose riescono ad immaginarselo.
Anche se non è nulla… per i papà 🙂

Il grido di mia moglie Manuela

nooo, si è stortato tutto

arrivò come una pugnalata in pieno petto.

Non dormivo ancora, stavo guardando sul tablet cosa aveva fatto la Juventus e, in un attimo, mi sono ritrovato in cucina di fronte a quella che, dal grido, doveva essere una specie di Baghdad dopo i primi bombardamenti alleati contro Saddam Hussein.

Invece… NULLA.

Aveva “solo” ceduto una torre del castello di zucchero delle principesse che mia moglie stava costruendo in quei giorni per il compleanno di Giulia.

Giuro, mi sembrava di leggere il libro di Ken Follett “I pilastri della terra” ed assistere alla costruzione infinita di una cattedrale gotica:

  • Con una lentezza esasperante
  • Un continuo pensare e ripensare “andrà meglio così o cosà?”
  • Un martellante chiedere consulenze a me, che di torte mi occupo solo per la parte finale (quella del “ripulirle”)

Cosa succede quando fai il passo più lungo della gamba

E ti accingi a fare qualcosa per cui hai le capacità, ma:

  1. Non hai mai fatto prima
  2. Non sai come verrà
  3. Non sai quanto impiegherai
  4. Non sai quali errori incontrerai

Eppure è esattamente quanto succede a molti che decidono di voler migliorare la loro gestione del tempo, ma lo fanno affidandosi alle ricette sbagliate.

Non perché siano sbagliate in assoluto, ma perché ogni ricetta deve essere commisurata alle capacità di realizzazione del cuoco.

Se parti da zero (o quasi), non puoi improvvisarti Cracco.
Se sai camminare appena, non puoi fare gli allenamenti di Usain Bolt.
Se hai appena compiuto 14 anni e la fidanzata da 1 settimana, non puoi pensare di essere il Siffredi della situazione.

Sono ricette esatte ma SPRECATE in mani non sufficientemente esperte.

Per questo nel libroI Segreti Militari per Gestire il tuo Tempo come un Sergente Istruttore” ti prendo volutamente per mano dal livello più basso, alla portata di tutti, e via via ti aiuto a migliorare la tua gestione del tempo con azioni ed esercizi alla tua portata.

Perché tu abbia risultati certi, rapidi e immediati.

Grazie ai quali acquisti fiducia e puoi iniziare a camminare sulla scala del successo, dell’efficacia e della realizzazione personale e professionale.

cattedrale gotica

Quante volte hai cercato di mettere in pratica le ricette dei guru

ma ne sei uscito con le ossa rotte e il morale a pezzi?

Io tantissime, lo ammetto.

Le ricette erano (forse) anche esatte ma il problema ero io, che mi stavo sovrastimando.

LEGGI ANCHE  8 Trucchi per Lavorare da Casa senza impazzire

Stavo esagerando le mie capacità di comprensione e soprattutto di attuazione.

Quando prenderai in mano il libro del Sergente Istruttore, ricordati che è pensato esattamente per chi parte da zero o quasi e vuole un sistema semplice e facilmente applicabile, nonostante tutte le interruzioni ed i cedimenti che potrebbero mettersi di traverso.

I tempi per i guru verranno anche, ma quando il tuo fisico e la tua mente saranno cresciuti tanto da poter assimilare anche concetti e soluzioni più complesse  e difficili.

Al 99% delle persone basta leggere ed applicare quanto scrivo lì per ottenere davvero risultati quasi-inspiegabili.

Come è successo a me.

Quindi non perdere ulteriore tempo.

Pensa pure alla cattedrale, ma comincia a scavare un fottuto buchino

che diventerà le fondamenta… poi un muro, un pilastro, una campata…

Un passo per volta.

Davide


P.S. È bastato mettere un po’ di glassa e puntellarla con gli stuzzicadenti degli spiedini per tirare dritta la torre (per fortuna il senso pratico non mi manca).

P.P.S. Puoi acquistare il libro “I Segreti Militari per Gestire il tuo Tempo come un Sergente Istruttoresu Amazon.it oppure direttamente su questa pagina speciale (con alcune sorprese e bonus).

Post Consigliati

12 Segreti per tenere Riunioni efficaci (senza rom... Fortunatamente non ho mai dovuto partecipare a molte riunioni noiose e ad estenuanti meeting. Essendo sempre stato io il capo di me stesso ho sempre avuto un grande vantaggio. Tuttavia, facend...
Come non arrendersi davanti alle difficoltà Quante volte hai sentito dire da amici, parenti e colleghi: Basta, non ce la faccio più. Mi arrendo. E quante volte sei stato vicino a dirlo tu? Io molte. E, ogni tanto, lo ammetto, ho ceduto...
Repeated Bout Effect: perché “smetti di migl... Se hai mai preso un paio di settimane di riposo dall’esercizio fisico e poi effettuato un faticoso allenamento, puoi capire quello che sto per dirti. Quel primo allenamento di ritorno da una lunga ...